andiamo in giro di notte e ci consumiamo nel fuoco

by Homunculus Res

supported by
TheEliteExtremophile
TheEliteExtremophile thumbnail
TheEliteExtremophile The particular brand of keyboard-forward, jazz-infused, Canterbury-style prog is not exactly common nowadays. Homunculus Res largely succeeded at paying homage to the big names of the Canterbury scene while also making something distinct.

Full review here: theeliteextremophile.com/2020/08/31/album-review-homunculus-res-andiamo-in-giro-di-notte-e-ci-consumiamo-nel-fuoco/
nicolamazzocca
nicolamazzocca thumbnail
nicolamazzocca m e r a v i g l i o s o
Jean Otton
Jean Otton thumbnail
Jean Otton Many times throughout the album I thought "put English words to this and it could have been on Hatfield and the North's first album"... Outstanding music all the way!
wafiii
wafiii thumbnail
wafiii One of my favorite bands of the 21st Century has returned to the form of sophisticated Canterbury quirk of their 2011 debut I am SO HAPPY to be listening to this beautiful yet happy music-especially in these COVID times. Thank you, Dario & company! And you released your album on my mother's 85 birthday! If feels so special--like it was just for me. Favorite song (so far): ALL OF THEM! IT'S A MASTERPIECE!
/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    Purchasable with gift card

      €8 EUR  or more

     

1.
Dove vai tutta sola di notte? dimmi dove vai dove vai vieni qua Lucciola mia vieni verso la lampada vedi com'è luminosa e romantica Termina qua la tua vita così In un attimo Non resistere alla tua vanità Lucciola tu sei tutt'uno con la luce sfuggire ormai non si può sei davvero fritta Triste realtà di chi ha il bisogno del consumo
2.
Davide ha vinto 10 milioni di Euro Daniele e Daniele sono ricchissimi davvero Mauro invece ha una barca a vela io mi sono fatto un cesso d'oro puro Non sappiamo come sperderli tutti ‘sti soldi non esiste più la povertà non c’è più Ho comprato un Suv di lusso bello grosso sembra un carroarmato Blocco il traffico e vedo i poveracci dai miei vetri neri Il successo non ci ha cambiati siamo sempre quei ragazzi del muretto tali e quali senza alcuna presunzione io personalmente mi accontento a me basta il carrozzone a trazione integrale
3.
Buco nero 06:43
il buco nero mangia tutto quanto anche la luce e se stesso notte che sottende la creazione se vogliamo dir così un buco nero mangia l’altro accanto non c’è più scampo se sei sul suo bordo come la ventraglia di Pere Ubu annienta tutto l’essere
4.
Supermercato 06:20
che cosa c’è c’è come un certo non so che qualche cosa che non si sa definire cerca il giusto termine la parola magica spremi le meningi e poi dimmi che può essere se vuoi ti do un aiuto no, tu non lo vuoi, sei così vuoi arrivarci da solo alla verità se vuoi ti dico solo G inizia con la G G di gamba di gonna giuggiola che sarà mai non vuoi sapere che cos’è la curiosità non ti interessa niente cerca il giusto termine dillo con parole tue posso anche mimartelo non ti importa neanche un po’ se vuoi ti dico la seconda lettera è la O O di Otranto onice onestà se vuoi ti do la terza ma diventa semplice e poi non ci divertiamo proprio più non t’interessa niente perché non hai stimoli non t’interessa niente perché il tuo cervello è spento la lampadina delle idee non si accende più l’unica cosa a cui tieni tu sono le merci al supermercato
5.
La Spia 04:35
Si accende la spia si accende la spia si accende la spia ma non so cos'è non so cos'è che cosa significa Non l'ho mai vista io non l'ho mai vista non l'ho mai vista Cosa sarà cosa sarà quel simbolo strano misterico Cosa sarà cosa sarà della mia automobile nuovissima fiammante Simbolo che non ho visto mai proprio non so che cosa mi succederà io non lo so Quella spia lampeggia forse io dovrei fermarmi e aprire il cofano non so Sembra un triangolo con in più dei segni piccoli come dei fulmini manca soltanto un teschio e siamo a posto
6.
Ritornerà senza pietà l’estate ancora con vento caldo e siccità Un giro in più e passerà nel fuoco indenne la salamandra mistica Ritornerà se lo vorrà la salamandra forse l’estate prossima chissà cosa farà che combinerà laggiù nel fondo del suo vulcano ripido
7.
In girum 03:37
in girum imus nocte et consumimur igni
8.
La luccicanza lo sai ce l’hai anche tu non me lo dire ché l’ho capito dagli occhi lo sguardo parla al posto tuo La luccicanza sai quella capacità vedere cose così così vedere cose del passato e del futuro avere doti di oracolo siamo in pochi eletti ad averla e bisogna tenerla segreta non dirlo mai a nessuno Quella voce che tu senti sono io ma anche tu non ti allarmare non ti preoccupare è tutto ok
9.
Tetraktys 03:32
tre persone zero al centro la pupilla brilla statica idrogeno, elio e litio padre, figlio e spirito santo quattro è dieci lo diceva il buon Pitagora dietro un velo protetto dallo sguardo dei discepoli gruppo zero primordiale gruppi A B Elohim tetraedro quattro punti quello al centro impensabile quattro è dieci lo diceva il buon Pitagora dietro un velo protetto dallo sguardo dei discepoli
10.
Non dire no 03:44
Non dire no non dire no a prescindere non dire no tanto in fondo tu non capisci un bel niente niente di niente anche volendo manchi di comprendonio fammi il favore mettiti qua perché non ti rilassi un po' un attimo Non dire no non dire no per partito preso non dire no tanto non sai neanche di cosa si parla quale argomento meglio tacere se non sai di che si parla meglio ascoltare chi ne sa più di te che dici solo no soltanto no

about

All tracks by Dario D'Alessandro except 7 (Davide and Daniele Di Giovanni)

Dario D'Alessandro: vocals - [R]hythmic guitar - keyboards - glockenspiel
Davide Di Giovanni: organ - piano - synth - guitar (7)
Mauro Turdo: [L]ead guitar
Daniele Di Giovanni: drums
Daniele Crisci: bass

Giorgio Trombino: alto sax (1, 2)
Petter Herbertsson: vibraphone, double-bass, banjo and guitars on 3
Giuseppe Turdo: french horn and oboe on 4
Antono Tralongo: viola (4)
Emanuele 'Sterbus' Sterbini: vocals, strings and noise guitar on 5
Dominique D'Avanzo: vocals, flute and clarinet on 5
Danilo Mancino: bass (7)
Dario Lo Cicero: flutes and basson on 8 and 10
Patrick Dufour: fender rhodes (9)
James Strain: bass (9)

Artwork by Dario D'Alessandro
Recorded by Marco Monterosso
Mixed by Danilo Romancino
Mastered by Marco Lacchini - Audiomaster
Produced by AMS Records

CDs available at ams-music.it - www.btf.it

credits

released July 23, 2020

license

all rights reserved

tags

about

Homunculus Res Palermo, Italy

contact / help

Contact Homunculus Res

Streaming and
Download help

Redeem code

Report this album or account

Homunculus Res recommends:

If you like Homunculus Res, you may also like: